Frittelle di carnevale

250 g di farina tipo 00 setacciata, 70 g di zucchero, 2 uova, 200 g di ricotta fresca di mucca, 20 ml di rum o anice, mezza bustina di lievito per dolci, una buccia grattugiata di mezzo limone e di mezza arancia, un pizzico di sale.

In una ciotola mettere la ricotta e lo zucchero, lavorare bene l’impasto con una spatola o un cucchiaio, aggiungere il rum, le bucce grattugiate e le uova, mescolando il tutto.

Per ottenere un composto liscio aggiungere la farina con il lievito continuando a mescolare.

Poi fare delle palline di medie dimensioni, metterle con un cucchiaino in una pentola antiaderente con abbondante olio di arachidi ben caldo.

Far cucinare fino a quando le palline non prendono colore.

Buon appetito



Chitarrine al cacao con crema di zola, pere e noci

Ingredienti:
 * per la pasta: 375 gr di farina “00”; 25 gr di cacao amaro; 4 uova; 1 cucchiaio di olio di semi; 1 pizzico di sale.

 * per il condimento: 250 gr di gorgonzola; 200 ML di panna da cucina; 1 pera tipo “Angelica” o “Kaiser”; sale e pepe; 6 gherigli di noci; 150 gr di speck in fette sottili.

Fate un impasto con la farina, le uova, il cacao e un cucchiaio di olio di semi. Formate un panetto e lasciatelo riposare in frigo per 20 minuti. Fate delle sfoglie con spessore di 3 mm, ponete una sfoglia per volta sulla chitarra a fili medi e fate pressione con un mattarello per tagliare la pasta. Se non disponete dell’attrezzo, tagliatele con la macchinetta della pasta o a mano.

Fate sciogliere in un pentolino il formaggio gorgonzola con la panna da cucina, una volta ottenuta la crema unite la pera tagliata a pezzetti piccoli e lasciate insaporire due minuti. Tagliate a pezzettini i gherigli di noci. Mettete in una larga padella già calda senza condimento le fette di speck e fatele croccantizzare. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela in una ciotola capiente e conditela con la crema di gorgonzola e pere. Servite decorando i piatti con i pezzetti di noci e le fettine di speck croccantizzato intere.

Buon appetito!



TORTA DI PANE 


2 l di latte, 500 gr di pane, 150 gr di cacao dolce, 200 gr di zucchero, 100 gr di burro, 1 uovo, Amaretti sbriciolati, 30 gr di pinoli, la scorza di 1 limone grattugiato

Tagliate il pane a pezzettini e lasciatelo ammorbidire nel latte tiepido per 15 minuti. Nel frattempo fate rinvenire l’uvetta in acqua tiepida.
Aggiungete tutto gli ingredienti e mescolate bene fino ad amalgamare il composto.
Fate cuocere a 160° nel forno già caldo per 45 minuti.
Lasciatela raffreddare in teglia prima di sformarla.
I risultati migliori si ottengono utilizzando pane con molta mollica.



Penne alla Francescana

Ingredienti per 6-8 persone:
200 g di tritato di manzo, 1/2 cipolla tritata, 500 g di funghi champignon freschi, 1,2 litri di passata di pomodoro, 150 g di prosciutto cotto affettato, 500 ml di panna fresca (o 2 confezioni di panna da cucina), 25 g di burro, 80 g di grana padano grattugiato, olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:
pulire i funghi (eliminando le radici), lavarli con acqua fredda e tagliarli a cubetti.

In una pentola mettere l’olio di oliva, la cipolla tritata finemente e la farla rosolare qualche minuto. Unire prima il tritato di carne, farlo rosolare, a questo punto, unire i funghi.
Fare saltare i funghi a fuoco vivace per almeno 5 minuti; in questo modo perderanno una buona parte della loro “acqua”.
Unire adesso la passata di pomodoro, un bicchiere di acqua, aggiustare di sale la passata pomodoro e fare cuocere a fuoco medio basso finché non si presenta ben ristretto.
Per condire il ragù unire il prosciutto cotto tagliato a striscioline e il burro. Aggiungere la panna, amalgamare la panna fresca e, per ultimo, il grana padano grattugiato. Adesso fare restringere il sugo alla francescana a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Se avete utilizzato la panna da cucine si addenserà in poco tempo… con quella fresca dovrete pazientare almeno 15 minuti.
Quando il sugo sarà ben cremoso, assaggiarlo e aggiustare di sale se necessario.
Finalmente il sugo alla francescana è pronto.
Non resta che cuocere le penne e condirle con questa delizia!
La cremosità rende questo sugo un condimento adatto sia per paste lunghe che per paste corte.

Buon appetito!


Torta di ricotta

Ingredienti per la base:

300g di farina
2 uova intere
50g di burro fuso freddo
100g di zucchero
1/2 busta di lievito per dolci

Ingredienti per il ripieno: 

600g di ricotta
225g di zucchero
4 tuorli
Una bustina di vanillina
Una confezione di cedro candito

PREPARAZIONE

Mescolare tutti gli ingredienti per la base, sciogliendo il lievito in un po’ di latte tiepido e mettere l’impasto in frigo.
Dopo aver sgocciolato la ricotta, mescolarla con tutti gli altri ingredienti del ripieno.
Imburrare un po’ una tortiera per fare aderire meglio la carta da forno, dividere l’impasto in 2 parti, quella più grande la stendiamo nella tortiera, tenendo i bordi alti come per le crostate, versiamo il ripieno, disponiamo delle strisce a rete per decorazione, inforniamo a 180° per circa 25 minuti ( la cottura dipende dal forno),estrarre dalla tortiera quando è completamente fredda, facendo attenzione che non si rompa. 

Buon appetito da Antonietta !


Lasagne alla Cappuccina

Ingredienti e dosi per 4-6 persone: 300 g di farina, 4 uova, 1 litro e ½ di latte, 120 g di farina (per la besciamella), 100 g di burro, 200 g di polpa di manzo, 1 carota, ½ cipolla, 1 costa di sedano, 80 g di pancetta stufata, ½ bicchiere di vino bianco secco, 1 mestolo di salsa di pomodori, 1 tazzina di brodo, 40 g di funghi secchi, 80 g di parmigiano, olio, sale e pepe.

Con la farina e tre uova, aggiungendo, se serve, qualche cucchiaiata d’acqua salata, allestite una pasta ben lavorata (con il mattarello), liscia e soda, che terrete per un po’ a riposo e poi spianerete sottile, per ritagliare dalle sfoglie dei rettangoli larghi circa 4 dita e lunghi 8.

Allestite, quindi, un ragù. Per prepararlo, tritate la carne e rosolatela in casseruola, con le verdure (carota, sedano e cipolla) tritate finemente, la pancetta a pezzetti e l’olio; poi bagnatela col vino e fate cuocere. Quando il fondo sarà ristretto, aggiungete il brodo e la salsa di pomodoro. Abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere a lungo. Trascorsi circa 30 minuti, mescolatevi i funghi, in precedenza ammollati e proseguite la cottura ancora per mezz’ora (o più).

Preparate, quindi, una besciamella, facendo addensare su fiamma moderata il latte, nel quale sia sciolta la farina, e la metà del burro. Portato il liquido a ebollizione, sempre rimestandolo, incorporatevi alla fine il quarto uovo e i due terzi del parmigiano. Lessate le lasagne, in abbondante acqua salata, con un cucchiaio d’olio. Scolatele e stendetele su una tovaglia. Quindi prendetele due alla volta e sistematele dentro uno stampo unto; copritele di volta in volta con cucchiaiate di ragù e di besciamella e finite con un strato di besciamella. Spargetevi l’ultimo parmigiano e sfiocchettatevi l’ultimo burro. Passate il tutto in forno caldo e fate gratinare (40 minuti).


Gnocchi di patate

1 kg di patate
300 gr di farina
1 uovo

Lavare bene le patate, se cotte con la buccia assorbono meno acqua. 
Sbucciarle ancora calde, schiacciarle con lo schiacciapatate o con la forchetta.
Metterle in un piano, aggiungere la farina e l'uovo, lavorare l'impasto per alcuni minuti formando una palla. 
Successivamente stirare l'impasto con il palmo della mano fino ad ottenere la sagoma di un lungo "grissino". Poi tagliare a pezzetti di 2 cm.
Ora sono pronti da cucinare: quando i gnocchi salgono in superficie saranno cotti.
Ottimi conditi al gorgonzola, ragù con verdure oppure al pesto.

Buon Appetito da Elisabetta


Polenta e porri

400 gr di farina di polenta, 40 gr di grana padano,
200 gr di taleggio, 300 gr di porri, 100 gr di acciughe salate e 3 dl di latte, 60 gr di burro, sale qb

Portare a bollore l’acqua con il latte, versare la farina di polenta, girare e far cuocere per 40 minuti.
Affettare a rondelle i porri, farli appassire 15 minuti in padella con un po’ di burro. Tritare le acciughe e unirle ai porri a fuoco lento. Tagliare il taleggio a cubetti. In una tortiera versare uno strato di polenta, disporre i porri con i formaggi, coprire ancora con polenta e formaggi. Passare in forno a 180° per 20 minuti.


Per un'estate così calda ... una buona pasta fredda.

Cuocere la pasta (fusilli o farfalle) al dente, scolarle e passarle sotto l'acqua fresca per un minuto, giusto per fermare la cottura.
Poi tagliare a pezzetti abbondanti pomodorini.
100 gr di olive senza nocciolo
150 gr di tonno all'olio di oliva sbriciolato
150 gr di pisellini
Alcune foglie di basilico, sale e peperoncino quanto basta

Mescolare bene il tutto e versarlo in un ampio contenitore, girando bene.
Riporla in frigo per due ore prima di servirlain tavola.

Buon appetito da Elisabetta.


Strudel di mele

Ingredienti: 500 gr di mele (2 o 3), 250 gr di farina bianca, 90 gr di zucchero, 50 gr di burro, 1 uovo, 80 gr di uvetta, latte, sale

Metti sul tavolo farina, l’uovo, un po’ di burro fuso e il sale. Impasta bene e lascia riposare mezz’ora. Aggiungi il latte per rendere morbida la pasta. Sbuccia le mele e tagliale a pezzetti. Stendi col mattarello la pasta fino

a renderla sottile. Poni le mele, lo zucchero, la buccia di limone, il burro, l’uvetta. Puoi aggiungere nocciole, mandorle, marmellata e, se ti piace, la cannella. Arrotola e metti in forno caldo per 45 minuti.

Una volta pronta servire e buon appetito.


Risotto ai peperoni e verdure

Ingredienti: mezza cipolla, un gambo di sedano, 3 carote, olio d’oliva, 3 peperoni colorati, 500gr di riso, brodo qb, grana grattugiato, burro, sale

Rosolare con l’olio la cipolla affettata fine, il gambo di sedano e le carote tagliate a rondelle. Pulire e tagliare
a listarelle i peperoni, metterli a rosolare. Aggiungere il riso mescolandolo delicatamente, poi il brodo fin che basta e far cuocere. A fine cottura mantecare con burro e formaggio grana.

Una volta pronta servire e buon appetito.


Bruschetta aglio e pomodoro 

Ingredienti: 2 fette di pane a persona, pomodori freschi tagliati a cubetti, aglio, olio, olive nere, origano.

Far abbrustolire le fette di pane su piastra o griglia, strofinare le fette con l’aglio crudo, disporre il pomodoro a cubetti, aggiungere olio crudo, sale, origano e olive.

Una volta pronta servire e buon appetito.


Zucchine in carpione

Ingredienti:1 kg di zucchine, aceto bianco, vino bianco secco, aglio, salvia, olio.

Tagliare a listarelle uguali le zucchine e farle friggere in abbondante olio (di mais o di girasole). A parte in un pentolino versare un bicchiere di aceto bianco e un bicchiere di vino bianco secco, con 3-4 spicchi di aglio tagliuzzati e una decina di foglie di salvia. Far bollire per 7-8 minuti, ma coprire perché non consumi. Scolare le zucchine dall’olio, porle in una terrina, salare e versare l’aceto, vino, aglio e salvia, caldi. Lasciar insaporire almeno per alcune ore. Servire freddo.

Una volta pronta servire e buon appetito.



Pane Azzimo

Quantità di misura Q.B. (Quanto Basta in base al numero di persone)

Ingredienti: farina di grano tenero, olio oliva extra vergine, sale fino e acqua

Disporre la farina a "vulcano", aggiungere il sale (tre pizzichi ogni mezzo chilo), mettere l'olio ( QB oppure tre cucchiai per 500 gr) e cominciare ad incorporare l'acqua (a temperatura ambiente) fino ad ottenere un impasto elastico e della giusta densità (non si deve appiccicare alle dita, ma deve essere allo stesso tempo soffice).
Non lasciar riposare l'impasto più di 30-40 minuti, altrimenti comincia la lievitazione.
Stendere ottenendo un pane di 2-3 centimetri, mettere in teglia,(precedentemente unta con olio), pennellare con olio ed infornare.
Consiglio, 180/200° per 35-40 minuti
E' importante lasciare nel forno una ciotola con acqua, in modo di mantenere un po' di umidità in cottura.

Fra Giuseppe augura buon appetito

Pace et Bene

Uova strapazzate al pomodoro

1-2 uova a testa, burro e olio, pomodoro fresco o conserva di pomodoro, sale

Far sciogliere il burro con l’olio in un tegame, aggiungere il pomodoro a pezzetti o il sugo di pomodoro, far soffriggere, aggiungere le uova, Girare velocemente con cucchiaio di legno, per strapazzare le uova, salare. Eventualmente profumare con erbe, ad es. un pizzico di origano.


Spaghettini alla francescana

Ingredienti e dosi per 4 persone: 320g di spaghettini, 80 g di lardo, 250 g di pisellini freschi sgranati, 1 mazzetto di prezzemolo, 4 carciofi, 40 g di parmigiano, 1 cipolla, brodo, sale e pepe.

Tritate il lardo e la cipolla; raccogliere il trito in un tegame e fatelo rosolare piano, su fiamma moderata, rivoltandolo di continuo. Quando sarà appassito, aggiungetevi i pisellini e una o due tazzine di brodo; copriteli e lasciateli cuocere piano, spolverati di prezzemolo tritato e pepe. Mondate accuratamente i carciofi; liberateli di tutte le foglie esterne più dure, delle barbe e delle punte; affettateli sottilmente e uniteli ai piselli in cottura, allungando il brodo opportunamente. Coprite a fate cuocere molto dolcemente ancora per dieci minuti. A questo punto, in pentola a parte, lessate la pasta.

Scolata la pasta, dividetela nelle fondine preriscaldate. Coprite ciascuna porzione con un quarto del condimento bollente, allargandolo per bene; cospargetela di pepe e formaggio e recatela immediatamente in tavola per servirla.


Minestra del Convento

Ingredienti e dosi per 4-6 persone: 250 g di fave secche decorticate, 1 grossa cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 dado per brodo, 4 carciofi comuni, 2 spicchi d’aglio, 2 cucchiai d’olio, 1 ciuffo di prezzemolo, 150 g di ditaloni, sale e pepe.

Fate ammollare le fave in acqua non salata, per tre ore; quindi lessatele in circa due litri d’acqua (sempre non salata), con un trito di cipolla, carota e sedano. Lasciatele cuocere per un’ora; quindi aggiungetevi il dado e proseguite poi la cottura ancora per mezz’ora. A parte, intanto, mondate e affettate sottilmente i carciofi. Disponeteli sul fondo di una casseruola, su di un trito d’aglio e cospargeteli di prezzemolo tritato finemente. Poi bagnateli con un bicchiere d’acqua. Poneteli sul fuoco e fateli cuocere dolcemente. Appena teneri, ungeteli d’olio e fateli stufare fino a quando il fondo di cottura sarà quasi del tutto prosciugato. A questo punto, calate nel brodo delle fave la pasta (ditaloni o altro tipo di pasta corta di eguale consistenza) e portatela a completa cottura. Quando questa sarà cotta, unite alla minestra anche i carciofi. Rimestate e fate insaporire il tutto ancora per qualche istante su fiamma bassissima.

Una volta pronta servire e buon appetito.



Rigatoni alla cappuccina

Ingredienti e dosi per 4 persone: 320g di rigatoni, 2 cucchiai d’olio d’oliva, 150 g di polpa tritata di manzo, 3 pomodori maturi, ½ bicchiere di vino bianco secco, 1 tazzina di panna, 1 mazzetto di prezzemolo, 200 g di fagioli lessati, 2 foglie d’alloro, 1 cipolla, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, sale e pepe.

Tritate finemente la cipolla e rosolatela piano nell’olio bollente. Quando sarà appassita, unitevi la carne tritata e fatevela rosolare  piano in modo uniforme, rivoltandola e schiacciandola col mestolo di legno. Dopo alcuni minuti, unite al soffritto la polpa dei pomodori pelati, minutamente spezzettata e l’alloro intero. Salate e cospargete di pepe; coprite il recipiente e fate cuocere la salsa piano per un’ora, a fiamma minima. Durante la cottura, se il ragù dovesse asciugarsi troppo, aggiungete qualche cucchiaiata d’acqua calda o brodo, per evitare che vada bruciato. Trascorsa l’ora di cottura, eliminato l’alloro, unite al preparato il vino. Dategli una rimestata e aggiungete la panna e il prezzemolo tritato finemente. Alla fine, unitevi i fagioli e lasciatelo insaporire piano, rimescolando in tanto in tanto. Lessate, infine, la pasta; scolatela e riversatela nel recipiente di cottura; conditela con una metà del ragù e rimestatela con cura.

Dividete la pasta nelle fondine individuali preriscaldate e sistemate in cima a ciascuna porzione una parte del rimanente condimento (caldo). Cospargete facoltativamente di parmigiano grattugiato e servite.

Una volta pronta servire e buon appetito.



Baccalà dei frati cappuccini

Ingredienti e dosi per 4 persone: 700 g di baccalà già ammollato - 8 filetti di acciuga sott’olio - 2 cipolle - 2 foglie di alloro - 4 cucchiai di pangrattato - farina bianca quanto basta - 20 g di uva passa - 10 g di pinoli - cucchiaino di cannella - 50 g di burro - brodo di dado quanto basta - 4 cucchiai di olio - noce moscata - sale e pepe. 

Preparazione: Prima di tutto accendete il forno con il termostato posizionato a 220°C. Preparate il baccalà: raschiate la pelle, diliscatelo, tagliatelo a pezzi piccoli e regolari, asciugatelo con un canovaccio e passatelo nella farina in maniera uniforme. Affettate sottilmente le cipolle e quindi fatele rosolare in una pirofila con l’olio e il burro; aggiungete i pezzetti di baccalà e pochissima acqua e fatelo rosolare leggermente per 10 minuti circa. Unite l’alloro, l’uva passa, i pinoli e le acciughe sminuzzate, salate, pepate e spolverizzate con la cannella e un po’ di noce moscata a vostro piacimento. Abbassate la fiamma, coprite a filo con acqua o brodo anche di dado purché leggero, unite il pangrattato e coprite la pirofila lasciando cuocere la preparazione fino a quando il liquido di cottura si sarà ristretto e avrà la consistenza di una crema. Passate quindi la pirofila nel forno, sempre coperta, per altri 15 minuti, ispezionando ogni tanto e bagnando col liquido di cottura; se necessario aggiungete con parsimonia acqua o brodo leggero, facendo in modo che il liquido di cottura rimanga cremoso e consistente.





Torta di Nocciole

Dopo il 16 agosto, San Rocco, si possono cominciare a raccogliere le nocciole. 
La data e' sicura perché un vecchio detto contadino recita: "San Roc ai Nissole hai fan Cric e Croc".

Raccolti i frutti, dovete farli asciugare al sole per 3/4 giorni, dopo di che le libererete dai gusci, e le nocciole andranno tostate in forno per 10/15 minuti a 180 gradi. Stare attenti a non bruciarle.

Queste nocciole andranno poi finemente tritate (potete utilizzare una grattugia per formaggio elettrica, il solito "tritatutto", oppure con molta pazienza anche un mortaio), otterrete così una farina grossolana di nocciole.

Per l'impasto:

* Farina di grano tenero grammi 200
* Zucchero grammi 200
* Farina di nocciole grammi 150
* Burro grammi 100
* n° 3 uova (che troverete nel pollaio)
* La buccia grattuggiata di un limone
* Una bustina di lievito per dolci
* Una tazzina di latte intero (meglio se appena munto)
* Un cucchiaino di olio di oliva


Procedimento

Tagliare il burro a pezzettini e portarlo a temperatura ambiente.
Mentre il burro si ammorbidisce, mescolare con energia, le uova , lo zucchero e la scorza di limone.
Ottenuto l' impasto , inserire il burro amalgamandolo molto bene.
Quando otterrete una crema omogenea , inserire con un setaccio la farina ( che avrete precedentemente mescolata allo lievito), e lavorare l'impasto per 5 minuti.
A questo punto aggiungere la tazzina di latte ed il cucchiaino di olio d'oliva, ed amalgamarli fino ad ottenere un impasto uniforme.
Imburrare la teglia, e cospargerla con un velo di farina.
Infornare a forno caldo per 30/35 minuti a 180/200 gradi

Fra Giuseppe augura buon appetito


Coniglio al sivé

1 coniglio a pezzi, 1 spicchio d'aglio, 1 cipolla, 2 carote, 1 gambo di sedano, salvia, rosmarino, pepe e sale, 2 chiodi di garofano, , 1 bottiglia di Dolcetto, olio.

Tagliare a pezzi il coniglio e metterlo a macerare nel vino, per una notte, insieme alle verdure tritate e ai profumi. Scolare il coniglio e passarlo velocemente nella farina. Farlo rosolare bene nell'olio insieme ad uno spicchio d'aglio. Dopo la rosolatura comincia la cottura lenta, aggiungendo pian piano il vino e le verdure. Alcuni tritano a parte il fegato e l'aggiungono al sugo di cottura. Servire ben caldo con la polenta.